Università di Sassari
Foto: Università di Sassari / Giuseppe Faedda

L’Università degli studi di Sassari, nell’adeguarsi alle disposizioni governative finalizzate al contenimento del coronavirus, sta gestendo l’emergenza in modo da garantire comunque la prosecuzione dei servizi e delle lezioni in modalità alternative a quelle tradizionali. In ottemperanza al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020, su disposizione del Rettore sono sospese fino al 3 aprile tutte le attività didattiche in presenza in tutte le sedi dell’Ateneo, per tutelare la salute pubblica.

L’Ateneo però non si è fermato e continua a lavorare per il perseguimento delle proprie mission di didattica e ricerca. I docenti sono al lavoro per preparare il materiale da erogare in modalità e-learning. Il Rettore Massimo Carpinelli ha firmato martedì il decreto che identifica il “Protocollo di Ateneo per la didattica a distanza”, che disciplina modalità e strumenti per l’erogazione della didattica a distanza e lo svolgimento degli esami di profitto e di laurea. Saranno utilizzate due piattaforme: Microsoft Teams e Moodle.

Fino al 3 aprile, le lezioni, gli esami di profitto e di laurea potranno svolgersi esclusivamente con queste modalità, ulteriormente esplicitate nelle linee guida allegate al protocollo.

Anche gli uffici e i servizi restano aperti ma la fruizione avverrà in modo diverso, nel rispetto delle normative igieniche raccomandate dal Ministero della Salute e finalizzate a contrastare e contenere la diffusione del virus Covid-19. Pertanto, gli uffici dell’amministrazione centrale, come l’Orientamento e le Segreterie studenti, saranno raggiungibili preferibilmente via e-mail o telefono. Anche altri servizi saranno raggiungibili per appuntamento o per via telematica. Dettagli relativi a orari, contatti telefonici ed e-mail sono pubblicati sull’home page del sito dell’Università di Sassari che è in costante aggiornamento.

Tutte le biblioteche del Sistema Bibliotecario sono chiuse al pubblico e sono sospese le attività di front-office fino al 3 aprile 2020; i servizi bibliotecari saranno erogati, ove possibile, per via telematica e nel rispetto della normativa sul diritto d’autore oppure su prenotazione. Ci sarà un aggiornamento costante sulla pagina dedicata di ateneo o direttamente sul sito del Sistema bibliotecario.