Controlli Polizia Locale
Foto: Controlli Polizia Locale / Ufficio Stampa

Nuovi controlli e nuove denunce nei confronti di persone che violano la normativa in materia di contrasto al Covid-19, noto come coronavirus.

Ieri la Polizia Locale ha eseguito 151 controlli sulle persone nelle strade e negli spazi pubblici e 36 su attività commerciali, con quattro denunce totali. Oltre all’esercente che, autorizzato ad aprire come rivendita di tabacchi, svolgeva anche attività di bar, servendo caffè, ieri un’altra denuncia è scattata perché all’interno di un’attività H24 erano presenti più persone, mentre era assente il dipendente che avrebbe dovuto sanificare e regolare gli accessi. Due persone sono state denunciate perché non hanno saputo motivare la loro presenza per strada.

Un uomo è stato segnalato alla Polizia Locale perché aveva un cane di peluche sotto il braccio. Fermato dagli agenti, ha mostrato l’autocertificazione in cui attestava che stava andando in realtà a fare la spesa, aggiungendo solo una nota di colore. La Polizia Locale ha accertato che l’uomo è andato al supermercato e subito dopo è tornato direttamente a casa con le buste della spesa.

I controlli della Polizia Locale sono continui e serrati, alcuni resi possibili anche grazie alle segnalazioni di altri cittadini, la maggior parte, che hanno capito la gravità della situazione e l’importanza di rispettare tutte le norme a tutela della salute dell’intera collettività.