Fiori all'hospice di Oristano
Foto: Fiori all'hospice di Oristano / Ufficio Stampa

La primavera ha fatto il suo ingresso nell’hospice di Oristano: decine di piante di orchidee e di altre specie fiorite sono state donate alla struttura dedicata alle cure palliative dei pazienti non guaribili, per portare i colori e i profumi della stagione sui davanzali delle loro stanze.

A rispondere all’appello lanciato dall’associazione Komunque Donne, che già in passato aveva collaborato con l’hospice, sono stati due vivai oristanesi – il Garden Casula e un’altra attività che preferisce rimanere anonima –, che con la loro generosità hanno contribuito alla realizzazione di un piccolo grande desiderio dei pazienti. Decine di piante, che sarebbero probabilmente rimaste invendute per via delle restrizioni date dalle misure di contenimento del coronavirus, serviranno così ad allietare la struttura che assiste le persone nei momenti più difficili della malattia.

“Questo gesto è tanto più importante in un momento drammatico come quello che stiamo vivendo – afferma il coordinatore infermieristico dell’hospice Raffaele Secci – perché aiuta pazienti e operatori a guardare oltre e a sentire, nonostante tutto, l’aria della primavera: per questo ringraziamo di cuore l’associazione Komunque Donne, che si è attivata per farci questo regalo, e i vivaisti per il prezioso dono”.