Asl Oristano
Foto: Asl Oristano / Google Immagini

Formare gli angeli custodi delle nostre spiagge, gli assistenti bagnanti, a una rianimazione cardiopolmonare sicura, che adotti tutte le precauzioni necessarie a prevenire un possibile contagio da coronavirus. È questo l’obiettivo dell’iniziativa “RianiMARE”, promossa da IRC (Italian Resuscitation Council), associazione di medici e infermieri impegnati nel settore della rianimazione cardiopolmonare, a partire da oggi, sabato 4 luglio, in 15 città italiane, tra cui Oristano.

Nella città di Eleonora l’evento formativo gratuito – che si svolgerà nella palestra “Gate 24”, in via Casu – coinvolgerà nove medici e infermieri formatori, sotto il coordinamento della responsabile del Centro di Formazione IRC della Assl di Oristano Maria Speranza Perra, e venti assistenti bagnanti, suddivisi in due gruppi, uno mattutino e uno pomeridiano.

Gli istruttori illustreranno agli assistenti bagnanti le linee guida e le raccomandazioni elaborate dal Ministero della Salute in collaborazione con società scientifiche italiane ed europee per prevenire la diffusione del Covid-19 nell’esecuzione delle procedure rianimatorie. Procedure che verranno anche messe in pratica e sperimentate dai partecipanti con l’ausilio di manichini.

L’evento è a numero chiuso, ma le persone interessate potranno seguire l’iniziativa nazionale in live streaming su www.ircouncul.it e su facebook.com/ItalianResuscitationCouncil.