Arresti per furto a Sassari
Foto: Oggetti da scasso / Ufficio Stampa

In meno di 24 ore la Polizia locale di Sassari ha arrestato tre persone in due differenti attività per il contrasto alla microcriminalità. Ieri mattina gli agenti del nucleo investigativo in borghese hanno tratto in arresto una coppia responsabile del furto di numerosi prodotti esposti all’interno di una parafarmacia. La sera gli agenti sono poi intervenuti in viale Italia, su segnalazione di un furto in un’attività commerciale.

Un ragazzo sassarese di 24 anni, noto alle forze dell’ordine per precedenti specifici di polizia giudiziaria, già da alcuni giorni era tenuto sotto controllo dagli agenti, poiché, nonostante fosse agli arresti domiciliari, secondo alcune segnalazioni si spostava con disinvoltura tra i quartieri del centro città. Il 24enne era stato autorizzato dall’autorità giudiziaria a spostarsi esclusivamente per andare al Serd e sottoporsi alla terapia prescrittagli.

Questa mattina il pregiudicato, dopo essersi recato al Serd, è stato notato mentre si dirigeva in viale Dante insieme a una donna, anche quest’ultima nota per i numerosi precedenti di polizia giudiziaria; poco dopo, la coppia è entrata in una parafarmacia non distante e mentre, a turno, distraevano gli addetti alla vendita, facevano incetta di creme e di altri prodotti di cosmesi che nascondevano all’interno di uno zaino.

La coppia, non sapendo di essere controllata, si è quindi diretta verso l’uscita della parafarmacia ma sulla porta è stata bloccata dagli agenti che avevano assistito alla condotta criminosa. Nel corso della perquisizione è stata recuperata l’intera refurtiva.

Il pubblico ministero ha disposto l’arresto della coppia colta in flagranza di reato; inoltre, l’uomo dovrà rispondere di evasione. Questa mattina si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto.

In tarda serata gli agenti sono poi intervenuti in viale Italia, su segnalazione di un furto all’interno di un’attività commerciale. Un agente ha intercettato in via Porcellana il giovane sospettato di aver compiuto il furto; dopo aver consegnato la refurtiva, è riuscito a scappare verso il centro storico, ma in breve è stato raggiunto e fermato da una pattuglia del nucleo di pronto intervento che svolgeva attività di vigilanza nella zona mentre lo stesso cercava di vendere ad alcune persone attrezzi di falegnameria probabilmente rubati. Il giovane è stato portato negli uffici del comando di via Carlo Felice in stato di arresto; questa mattina si è tenuta l’udienza di convalida.