Rapina Sassari
Foto: Merce rubata / Ufficio Stampa

Un’altra attività di contrasto alla microcriminalità da parte della Polizia locale di Sassari. Gli agenti del nucleo investigativo in borghese, nella tarda serata di ieri, hanno arrestato una donna per rapina impropria. Il punto vendita di una nota catena commerciale in viale Italia ha chiamato la centrale operativa di via Carlo Felice perché un dipendente aveva notato una donna mentre metteva in una borsa voluminosa alcuni prodotti esposti sugli scaffali. La responsabile della sicurezza del negozio l’ha bloccata e l’ha invitata a mostrare il contenuto della borsa; in questo frangente, la giovane, una trentaseienne nota alle forze dell’ordine per essersi già resa responsabile di numerosi reati di natura predatoria, ha lasciato cadere la borsa e ha cercato di scappare attraverso il bar che collega l’esercizio commerciale con la strada; la responsabile della sicurezza è stata pronta a bloccare la donna, mettendosi tra lei e l’uscita. A questo punto la giovane ha spinto più volte l’addetta alla sicurezza, ma l’arrivo tempestivo degli agenti ha permesso di bloccarla.

Nel corso della perquisizione si è accertato che la donna aveva sottratto un profumo, una pochette, un paio di scarpe da tennis, una trousse di trucchi.

La giovane è stata arrestata con l’accusa di rapina impropria; questa mattina è stata accompagnata dagli agenti in tribunale per l’udienza di convalida.