San Martino - Dinamo femminile
Foto: San Martino - Dinamo / Ufficio Stampa

Nella 2° giornata di andata della serie A1 femminile, la Dinamo Sassari non esce vittoriosa dalla tana della Lupe. Le padroni di casa di coach Abignente si impongono 57-50 dopo aver condotto la gara sempre in vantaggio.

La Fila inizia segnando molto sotto canestro, al contrario Sassari non riesce a prendere palla nel pitturato. Bruke è raddoppiata sistematicamente, Calhoun è sottotono e le mani della ragazze di Restivo sono freddissime. Nonostante le giallonere si carichino di falli, sono più presenti a rimbalzo, ragion per cui concludono anche al secondo possesso e si portano 21-11 a fine primo quarto.

Nel secondo quarto Sassari pare sbloccarsi con una tripla di Cantone, ma per il resto le biancoblu segnano prevalentemente ai liberi. La rubata di Fekete porta al meno 7 (26-19) e San Martino chiama subito time-out. Mossa azzeccata, perché riprende il vantaggio prima con Ciavarella poi con Sulciute (32-19). Arioli segna in penetrazione per il meno 9 ma la Dinamo chiude la seconda metà ancora sotto (32-26) e soprattutto con un infelice 6/28 al tiro.

Dopo la pausa, entrambe le squadre si riappropriano del parquet col quintetto titolare. La musica non cambia perché la Dinamo continua a non trovare il canestro. Ciavarella invece trova quello del +10 (38-28). Mataloni poi Burke illudono l’ennesima rimonta (38-34) e sarà una costante. Dopo la terza infrazione di passi di Calhoun e gli autogol sotto canestro di Fekete, sintomo di stanchezza – viste le prime due gare di campionato giocate in soli quattro giorni dopo uno stop di 5 mesi e senza amichevoli giocate -, si chiude il terzo periodo 46-36.

Nel 4° periodo capitan Arioli prova a motivare le compagne. È sua la tripla del meno 5 (46-41), ma un gioco da tre punti di Pasa e una sua palla recuperata fanno precipitare di nuovo la Dinamo sotto di dieci lunghezze. Ancora Arioli porta in alto la bandiera sassarese per il meno 7 ma di lì a poco esce per 5 falli. I tiri liberi di Calhoun accendono ancora una luce fioca di speranza. Restivo prova la zona e si arriva a meno 4 con Burke ma poi la Dinamo non segna più. Sulciute mette la tripla che ammazza definitivamente la partita. La rimonta sfuma con molti rimpianti e molte sbavature a San Martino di Lupari. Le sassaresi, però, sono state brave a reagire e a provarci. Degna di nota la doppia doppia di Burke (16 pt, 10 rb, 4 as).

Fila San Martino 57 – Dinamo Sassari 50 (21-11; 11-15; 14-10; 11-14)

San Martino: Fietta 9, Filippi 5, Tonello 2, Pasa 9, Toffolo 2, Ciavarella 13, Varaldi, Giordano, Sulciute 13, Milani, Fogg 4. All. Abignente
Dinamo Sassari: Calhoun 4, Arioli 12, Mataloni 5, Gagliano, Fekete 9, Cantone 3, Burke 16, Scanu NE, Pertile 1, Fara NE. All. Antonello Restivo